Per chi ha perso tutto, il pasto è il primo passo

 

Le storie di Operazione Pane

Operazione Pane ogni anno sostiene 14 mense francescane in tutta Italia e una realtà francescana ad Aleppo, Siria. Conosci anche tu alcune delle persone che aiutiamo grazie ad Operazione Pane che ogni giorno mette in tavola 1000 pasti caldi, per permettere a persone come Seluen, Salvino e Ahmad di trovare una famiglia, un luogo sicuro, un posto nuovo da chiamare casa.

Seluen

ha 23 anni, è nato in Sardegna da mamma e papà tunisini La sua vita non è mai stata semplice: il papà se ne è andato quando Seluen era ancora piccolo, e la mamma ha dovuto crescere tre figli da sola, in mezzo a tante difficoltà. A 18 anni Seluen decide di abbandonare la Sardegna per trasferirsi a Torino, alla ricerca di un lavoro e di una nuova vita. Dopo poco tempo trova lavoro in un negozio di scarpe: Seluen è felice, il lavoro gli piace, finalmente pensa di aver trovato la sua strada.

Dopo pochi mesi però, il contratto finisce e perde il lavoro. Si vergogna di raccontarlo alla sua mamma, era così felice di renderla fiera di lui. Così non dice nulla a casa. Seluen continua a cercare ma non trova un nuovo impiego. Senza un lavoro, non può più pagare l’affitto di casa, rimane solo e in cerca di un appoggio dorme per alcuni giorni in strada. Quei giorni, però, diventano mesi. Un giorno conosce Fra Davide, che lo accoglie nella mensa di Torino. Lì può mangiare al caldo, lontano dalla strada. Oggi Seluen aiuta ogni giorno a servire il pranzo in mensa, ha una piccola stanza nel convento di Torino dove può dormire al sicuro. Il suo sogno sarebbe quello di lavorare di nuovo in un negozio di scarpe, per rendere di nuovo la sua mamma orgogliosa di lui.

Loredana

Loredana ha 45 anni ed è nata in un paesino vicino Sassari. Già da giovane lascia la Sardegna e si trasferisce a Bologna in cerca di un lavoro. Qui inizia una nuova vita, si sposa e ha tre bambini: Francesca, Samuele ed Elisa, la più piccola. Dopo qualche anno di matrimonio, Loredana e il marito si separano.

In poco tempo la vita di Loredana precipita. Senza un lavoro stabile e senza l’aiuto del marito crescere tre figli è molto difficile. Un giorno, Loredana scopre da un amico che all’Antoniano c’è una mensa che tutti i lunedì sera accoglie tante famiglie in difficoltà per cenare insieme e passare qualche ora in compagnia, lontano dai problemi e dalle difficoltà. Da quel giorno, ogni lunedì, Loredana viene a mangiare alla mensa dell’Antoniano.

Qui può trovare tante altre mamme come lei, spesso sole e in situazioni difficili, e lì, assieme a loro, davanti a un pasto caldo, può trovare conforto e amore. Loredana ama la cucina e la musica italiana, soprattutto le canzoni di Renato Zero. Le piacerebbe tanto andare ad un suo concerto, ma i biglietti sono molto cari e non può permetterseli. Il desiderio più grande di Loredana è che i suoi figli crescano sereni e felici nella vita. Francesca, la figlia maggiore, è bravissima a cucinare e ama preparare i dolci. Loredana spera tanto che riesca a trovare lavoro come pasticciera.